Teodelapio di Calder. Iniziati i lavori di restauro

Sono iniziati ieri mattina i lavori di restauro e manutenzione di una delle opere più rappresentative della grande mostra “Sculture nella Città 1962” di Giovanni Carandente, la celeberrima e grandiosa scultura in ferro di Alexander Calder, il “Teodelapio”, che accoglie turisti e visitatori nel piazzale Giovanni Polvani (Stazione di Spoleto).

In questi giorni i tecnici della ditta Tecnireco di Spoleto (che si è aggiudicata i lavori con un ribasso del 31,671% e un importo netto di 111.813,66 euro) stanno effettuando un’ispezione delle parti interrate e dei piedistalli in cemento armato, per poi procedere alla riduzione a freddo della deformazione presente su uno degli appoggi.

Nelle fasi successive dell’intervento, che dovrà essere completato nei 35 giorni lavorativi previsti dal contratto (tutto sarà ultimato prima dell’inizio della 58ᵃ edizione del Festival dei Due Mondi), verrà effettuata la verifica delle saldature tra gli elementi metallici e verranno rimossi i materiali estranei presenti sulle superfici, le vernici alterate e i prodotti di corrosione del metallo attraverso la tecnica della sabbiatura. Inoltre, insieme alla metallizzazione della superficie ottenuta spruzzando un rivestimento di zinco fuso, a cui seguirà la verniciatura vera e propria, verranno istallati dei dissuasori contro lo stazionamento dei piccioni. Dovendo effettuare una pulizia tramite sabbiatura, l’opera verrà schermata per contenere le polveri ed evitare disturbi al quartiere.

Oltre ad aver redatto il progetto preliminare – ha dichiarato l’assessore ai Lavori Pubblici Angelo Loretoni – gli uffici tecnici del Comune stanno studiando sia un sistema di illuminazione che permetta di valorizzare l’opera nelle ore notturne, sia un sistema di dissuasori che impedisca alle auto di transitare e sostare sotto al Teodelapio. Si tratta di interventi non compresi nell’attuale affidamento, ma che contiamo di poter finanziare attraverso le economie ottenute con il ribasso d’asta”.

Per consentire i lavori è stata prevista una variazione al traffico veicolare in Piazza Polvani fino alle ore 20 del 17 maggio. In particolare i veicoli provenienti da Viale Trento e Trieste dovranno girare a destra per immettersi in Piazza Polvani, percorrere la strada adiacente la Scuola di Polizia e, servendosi della rotatoria presente nell’area di parcheggio, percorrere la parallela ed entrare in Piazza Polvani. I veicoli in uscita da Piazza Polvani potranno dirigersi sia in direzione Viale Trento e Trieste che in direzione Via Caduti di Nassiriya.

L’importo complessivo degli interventi che hanno interessato anche il riposizionamento delle opere “Colonna del Viaggiatore” di Arnaldo Pomodoro e “Colloquio Spoletino” di Pietro Consagra, finanziati nell’ambito del POR-FESR 2007-2013, è di quasi 170mila euro, stanziati dalla Regione per l’ 80%, dalla Fondazione Cassa di Risparmio per il 12%, dal Lions Club Spoleto per il 4% e dalla Cassa di Risparmio per 4%.

Pin It