IMU 2016

Con Delibera di Consiglio Comunale n.7 del 24/06/2016 sono state approvate le aliquote IMU per l’anno d’imposta 2016 nel rispetto di quanto previsto dalla Legge di Stabilità 2016.

Il versamento IMU 2016 della prima rata in acconto o del versamento in un unica soluzione è previsto entro il 16 giugno 2016. Clicca per approfondire

 

 

Modulistica:

 

Giorni di apertura al pubblico: Al front dello Sportello del Cittadino di Via Busetti, 28 Spoleto nei giorni di: LUNEDI’ E GIOVEDI’ – LA MATTINA DALLE ORE 8,30 ALLE 13,00 ED IL POMERIGGIO DALLE ORE 15,00 ALLE 17,00.

Per informazioni: Tel. 0743-218167/218179/218198 Fax 0743-218180 e-mail ufficio.tributi@comunespoleto.gov.it Pec comune.spoleto@postacert.umbria.it

IMPORTANTE: Si specifica che il personale dell’Ufficio può fornire tutte le informazioni utili per il calcolo e il  versamento, ma non effettua conteggi d’imposta per conto dei contribuenti ne la compilazione di modelli F24.

Il contribuente che desidera il conteggio puntale dell’imposta da versare, può rivolgersi a tutti i soggetti abilitati ed ai centri di assistenza fiscale presenti sul territorio.

 

 

 

IMU 2015

Chi non avesse provveduto al pagamento dell’imposta relativa all’anno 2015 può provvedere applicando il ravvedimento operoso (approfondisci), clicca qui per calcolare e compilare il modello f24 per l’anno 2015.

Il Consiglio Comunale con Delibera n°42 del 27 luglio 2015 ha approvato le aliquote I.M.U. per l’anno 2015 (scarica la delibera aliquote imu 2015).

Le aliquote approvate non hanno subito variazioni rispetto a quelle dell’anno d’imposta 2014 (consulta le aliquote 2014 Delibera di Consiglio Comunale n.35-del-04-09-14).

Il pagamento del saldo era previsto entro il 16 dicembre 2015. Il pagamento della prima rata in ACCONTO o del VERSAMENTO IN UNA UNICA SOLUZIONE dell’I.M.U. era previsto per il 16 giugno 2015, chi non avesse provveduto, può effettuare il pagamento in ravvedimento secondo quanto previsto dall’art.13 delD. Lgs 472/97 e dal comma 637 della Legge di Stabilità 2015.

PAGAMENTO: nel caso in cui gli immobili posseduti non hanno subito variazioni di alcun genere nel corso del 2015, l’importo da pagare a saldo è corrispondente alla cifra versata in acconto.

  1. Calcola l’I.M.U. (N.B.: per calcolare l’imposta correttamente mediante l’apposito software occorre impostare manualmente le aliquote, esempio di seconda casa: 10,6 per mille)
  2. Tabella aliquote IMU 2015 |

L’aliquota I.M.U. applicata ai terreni agricoli per l’anno 2015 è il 7,6 per mille.

L’imposta non è dovuta per le seguenti categorie d’immobili:

a) abitazione principale e relative pertinenze, esclusi i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9;

b) unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione
principale e relative pertinenze dei soci assegnatari, nonché alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi per le case popolari (Iacp) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica, comunque denominati, aventi le stesse finalità degli Iacp, istituiti in attuazione dell’articolo 93 del decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1977, n. 616;

c) terreni agricoli, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali di cui all’articolo 1 del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 99, iscritti nella previdenza agricola, PREVIA PRESENTAZIONE OBBLIGATORIA DELLA DICHIARAZIONE IMU.

Pin It