Attività produttive (SUAP)

Le funzioni riguardano la gestione dei procedimenti in materia di attività produttive (commercio), che le norme assegnano alla struttura Sportello Unico per le Attività Produttive indicato con l’acronimo SUAP.

Scarica la modulistica unificata e standardizzata in materia di attività commerciali e assimilate ed edilizia di cui al BUR in Accordo con la Conferenza Unificata 4 maggio 2017, n. 46/CU

 

MODULISTICA COMMERCIO ATTIVITA’ PRODUTTIVE

NOTIFICA SANITARIA (ISTRUZIONI/PAGAMENTI)

 – Modulo scheda anagrafica 
(da allegare  solo se la notifica non viene presentata unitamente ad altri modelli 
– Notifica ai fini della registrazione
Allegare l’attestazione di versamento dei diritti quando dovuti.
Allegare il Modulo di scheda anagrafica solo se la notifica non viene presentata unitamente ad altri modelli. 
 
Per il pagamento delle prestazioni sanitarie di riferimento si rimette sotto il tariffario regionale non abrogato. Nella fattispecie le voci di interesse alle predette prestazioni sono le voci:B.33 – per le nuove attività dovrà essere effettuato un versamento €93,30 o sul cc 12197059, intestato ad Azienda Usl Umbria 2 o preferibilmente presso qualsiasi cassa cup Azienda Usl Umbria 2 Tesoreria Intesa San Paolo o  anche con bonifico bancario al seguente codice iban  IT68 A03 0691 44051 0000 0300 039 intestato ad Azienda Usl Umbria 2 Tesoreria Intesa San Paolo, specificandone la causale.B.34 – per le modifiche dovrà essere effettuato un versamento €37,20 o sul cc 12197059, intestato ad Azienda Usl Umbria 2 o preferibilmente presso qualsiasi cassa cup Azienda Usl Umbria 2 Tesoreria Intesa San Paolo o anche con bonifico bancario al seguente codice iban  IT68 A03 0691 44051 0000 0300 039 intestato ad Azienda Usl Umbria 2 Tesoreria Intesa San Paolo, specificandone la causale.
 
n.b.: L’azienda Usl Umbria 2, per espletare una corretta istruttoria delle pratiche chiede l’invio di una planimetria ed una relazione tecnica descrittiva.

—–

Modulistica unificata e standardizzata in materia di attività di Acconciatore e/o Estetista66 DD10 del 29_06_2017

 

Nella sezione potete trovare tutte le informazioni relative a

Nel caso di presentazione di istanza tramite Posta Elettronica Certificata (P.E.C.), laddove sia dovuta l’imposta di bollo, dovrà essere dimostrato l’assolvimento dell’imposta stessa.

Modalità di dimostrazione di Assolvimento dell’imposta di Bollo
Il mittente della P.E.C. e del fax, in virtù di una autorizzazione ottenuta dall’Agenzia delle Entrate, può assolvere l’imposta di bollo in modo virtuale; andrà indicato, come previsto dalla stessa autorizzazione, sugli atti e documenti inviati il modo di pagamento e gli estremi della citata autorizzazione, ai sensi dell’art. 15 del D.P.R. 642/1972;

  • se, invece, il mittente della P.E.C. o del fax non è autorizzato dall’Agenzia delle Entrate al pagamento virtuale, la marca da bollo potrà essere consegnata materialmente agli uffici, oppure può essere resa dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà in cui il richiedente attesta, sotto la propria responsabilità ai sensi del D.P.R. 445/2000, di aver ritualmente assolto al pagamento dell’imposta in questione indicando tutti i dati relativi all’identificativo della marca. Tale dichiarazione deve essere corredata di copia del documento di identità del dichiarante. La domanda in originale, recante la marca da bollo annullata, deve essere conservata agli atti del richiedente per eventuali controlli da parte dell’amministrazione.
Pin It